Fuji Musume, tra Kabuki e Ōtsu-e | 藤娘

by Jessica | Juliet in Zena
2,7K views
(^ω^)
Reset

Fuji Musume | 藤娘

Fuji Musume, la ragazza del glicine, è una danza giapponese che fa parte del repertorio Kabuki ed è ispirata al celebre soggetto pittorico dell’Ōtsu-e.

La protagonista è una ragazza che, tra cambi d’abito e sguardi seducenti, balla davanti a uno splendido sfondo di grappoli di fiori viola, mentre regge un ramo di glicine (藤 fuji) esprimendo i sentimenti per il proprio amore.

Washi-ningyō, Fuji Musume, Noriko Maruyama

Ōtsu-e | 大津絵

Ōtsu-e è uno stile di pittura nato nel XVII secolo nell’area di Ōtsu, sulle sponde del Lago Biwa, e destinato ai viandanti del trafficato crocevia che collegava Kyotō a Edo (Tōkyō).

Le tematiche inizialmente religiose, divennero poi più popolari e folcloristiche, caricandosi di sfumature umoristiche e morali che, talvolta, coinvolgevano anche i monaci e il potere politico in declino.

Le opere, economiche e destinate alla gente comune, venivano quindi esposte su bancarelle situate lungo la strada e, per questo, smisero d’essere realizzate e vendute con l’avvento della linea ferroviaria.

Fuji | 藤

La ragazza del glicine (Fuji Musume 藤娘), dipinta nelle opere Ōtsu-e, indossa un cappello nero (nuri-gasa) con kimono a maniche lunghe decorato con il motivo del glicine, mentre regge un ramo degli stessi fiori tra le mani. I costumi sono quelli in uso tra le ragazze di città nella metà del periodo Edo (1603-1868).

Il glicine (fuji 藤, da non confondere con il monte Fuji 富士), simbolo di buon auspicio,  fa di Fuji-musume anche uno dei soggetti principali raffigurati sull’hagoita, insieme a Dōjōji (道成寺) e Shiokumi (汐汲).

Kasa | 笠

In Giappone esiste una moltitudine di kasa (笠 cappelli) con forme, nomi, usi e materiali diversi.

Il nuri-gasa (塗笠) indossato dalle giovani donne tra il periodo Heian e il periodo Edo (e da Fuji Musume nelle opere Ōtsu-e), veniva laccato di nero dopo aver incollato carta washi su sottile legno di cipresso o cedro.

Il fuji-gasa (藤笠), simile al nuri-gasa ma realizzato con i viticci del glicine, è invece il nome del cappello indossato dalla bambola di carta realizzata dall’artista Maruyama.

Opera Fuji Musume

Fuji Musume di Noriko Maruyama (2023). Fuji-Musume, la ragazza con glicine, celebre soggetto Kabuki e Ōtsu-e.

藤娘 | 丸山典子

Chirimen Washi | 15x12x31 cm

Collezione Washi-Ningyō Project Italia, abbinata all’opera sumi-e “Glicine” di Tina Alves

Potrebbe interessarti anche

JESSICA | JULIET IN ZENA
Dall'Asia al Pacifico (con sconfinamenti), racconto e illustro culture e angoli di mondo tra pensieri scompigliati, progetti e litri di tè + curo la collezione del WASHI-NINGYŌ PROJECT