Yukiwarashi, la favola di Niigata che scalda il cuore | 雪童子

by Jessica | Juliet in Zena
2,7K views
(^ω^)
Reset

Yukiwarashi | 雪童子

La favola Yukiwarashi (雪童子), tramandata nella prefettura di Niigata, narra di un tempo lontano e di due anziani coniugi senza figli.

Un anno, per alleviare la solitudine, la coppia creò un pupazzo di neve a forma di bambino.

La notte seguente, mentre fuori imperversava una tempesta di neve, un bimbo bussò inaspettatamente alla loro porta. Ben felici lo fecero entrare e se ne presero cura. Con l’avvicinarsi della primavera il bambino si fece però sempre più magro, fino a quando un giorno sparì.

Passarono i mesi e una notte, mentre fuori imperversava la prima tempesta di neve della nuova stagione, il bimbo tornò a bussare alla porta degli anziani. Ben felici lo fecero entrare e se ne presero nuovamente cura. Con l’avvicinarsi della primavera il bambino si fece però sempre più magro, fino a sparire una seconda volta.

Per diversi anni il bambino comparve con la prima bufera di neve, per sparire con l’arrivo della primavera.

Eppure, nel tempo trascorso insieme a lui, il cuore dei coniugi si scaldava e la loro vita si arricchiva di bellissimi ricordi, perché il bambino altri non era che lo spirito del pupazzo di neve, arrivato per confortare l’anziana coppia che lo aveva creato. 

Yukiwarashi

Opera

Yukiwarashi di Akio Maruyama (2022). Scenetta innevata, con spiriti della neve dalle sembianze di bambini, ispirati alla favola Yukiwarashi di Niigata.

雪童子 | 丸山晃生

Carta di abete bianco | 30x20x12 cm

Collezione privata dal 2024

– – –

Opera appartenuta alla collezione curata da Juliet in Zena per il WASHI-NINGYŌ PROJECT. È stata esposta al pubblico nel 2023/2024 durante la prima mostra italiana interamente dedicata all’arte giapponese delle washi-ningyō.

Potrebbe interessarti anche

JESSICA | JULIET IN ZENA
Dall'Asia al Pacifico (con sconfinamenti), racconto e illustro culture e angoli di mondo tra pensieri scompigliati, progetti e litri di tè + curo la collezione del WASHI-NINGYŌ PROJECT