Kamuro, l'apprendista cortigiana "calva" dei quartieri di piacere | 禿

by Jessica | Juliet in Zena
2,7K views
(^ω^)
Reset

Kamuro | 禿

Con il termine Kamuro si fa riferimento alle bambine (indicativamente tra i 6 e i 13 anni) che vivevano all’interno dei quartieri di piacere, al servizio di cortigiane e asobime (遊女, prostitute) di cui diventavano anche apprendiste.

Spesso figlie di prostitute o vendute da famiglie in difficoltà, venivano formate anche nelle arti come quella della cerimonia del tè .

Prendono il nome dalla particolare acconciatura “calva” sulla fronte, in voga fino all’inizio del periodo Edo, quando venne sostituita da un taglio a caschetto sopra alle spalle.

Kamuro, apprendista cortigiana

Opera

Kamuro di Noriko Maruyama (2023). Bambina che viveva in un quartiere di piacere e lavorava al servizio di una cortigiana come apprendista.

禿 | 丸山典子

Chirimen Washi su Shikishi | 12×13,5 cm

Collezione Washi-Ningyō Project Italia

Potrebbe interessarti anche

JESSICA | JULIET IN ZENA
Dall'Asia al Pacifico (con sconfinamenti), racconto e illustro culture e angoli di mondo tra pensieri scompigliati, progetti e litri di tè + curo la collezione del WASHI-NINGYŌ PROJECT