Kralan e lemang, il riso glutinoso cotto nel bambù

by Jessica | Juliet in Zena
3,K views
(^ω^)
Reset

Kralan, spuntino cambogiano ~

Compatto, appiccicoso e dal sapore delicato, il kralan è uno spuntino originario della Cambogia a base di riso, fagioli e latte di cocco, arrostito all’interno di pezzi di bambù.

Lo si può trovare lungo la Strada Nazionale 6 che collega la capitale Phnom Penh con la località di Siem Reap nel nord del paese. Qui, fermarsi per una tappa in uno dei numerosi chioschi è praticamente d’obbligo.

Kralan, chiosco di riso glutinoso in Cambogia
Kralan, chiosco di riso glutinoso in Cambogia

Procedimento lento e laborioso

La frequentata arteria principale della Cambogia appare romantica all’alba. Avvolta nel fumo generato dalle postazioni dei venditori impegnati nel processo di cottura tradizionale. I preparativi iniziano nelle primissime ore del mattino, quando vengono accesi i fuochi e predisposti i tubi di bambù che, prima di essere arrostiti, saranno riempiti con il riso aromatizzato e tappati con del fieno.

Dolci o salati, con o senza frutta, le ricette cambiano da famiglia a famiglia rendendo unici gli economici ma laboriosi spuntini (il cui prezzo non arriva a un euro).

La diffusione nel Sud-Est Asiatico

Sostanzioso e delizioso street-food diffuso anche in Laos, Thailandia, Vietnam e Myanmar (che se ne contendono la paternità), il kralan viene considerato dallo storico Tranet un piatto originario della Cambogia.

Sembra infatti che il metodo di cottura nel bambù sia nato grazie alla popolazione autoctona e che questo riso glutinoso fosse in uso già tra i soldati dell’Impero Khmer che lo potevano portare facilmente in battaglia. Motivo per cui, probabilmente, iniziò a circolare in tutti i territori dell’Indocina sui quali l’impero dominava.

Kralan khmer
Kralan, riso glutinoso nel bambù

Paesi islamici e Ramadan

Simbolo della pazienza e del duro lavoro del popolo cambogiano e alimento collegato a ritualità buddhiste e al Capodanno Cinese, il riso glutinoso nel bambù è comune in tutta l’area del Sud-Est Asiatico, dalle Filippine fino a Taiwan, passando per i paesi islamici dove costituisce lo spuntino che mette fine al digiuno durante il Ramadan.

Lemang, riso glutinoso del Borneo
Lemang, riso glutinoso del Borneo

È il caso di Malesia, Indonesia e dintorni, dove il riso avvolto in foglie di banano, per evitare che si appiccichi al bambù durante la lunga fase di cottura (che può durare 4-5 ore), prende il nome di lemang.

Kralan Khmer
Kralan Khmer

Curiosità

Clicca sulla domanda per leggere la risposta

Definire la reale paternità di questa tecnica di cottura è complicato, sia per la varietà etnica dell’area del Sud-Est Asiatico e le continue interazioni e migrazioni dei popoli (anche recenti),  sia perché i confini dei paesi attuali sono diversi da quelli di un tempo.

Sì, in ogni paese è conosciuto con un nome differente. Per questioni turistiche, i più famosi sono forse i termini khao lam usato in Thailandia (e Laos) e com lam utilizzato invece in Vietnam.

(khao/com = riso + lam = tipo di cottura nel bambù arrostito)

Esistono entrambe le varianti. Quella viola è più comune in Laos e nel nord-est della Thailandia, dove il riso glutinoso nel bambù si è diffuso proprio attraverso gli immigrati laotiani.

Potrebbe interessarti anche

JESSICA | JULIET IN ZENA
Dall'Asia al Pacifico (con sconfinamenti), racconto e illustro culture e angoli di mondo tra pensieri scompigliati, progetti e litri di tè + curo la collezione del WASHI-NINGYŌ PROJECT