Home » Popolazioni » Kānaka Maoli

Kānaka Maoli

3,K views
(^ω^)
Reset
Kanaka Maoli

Kānaka Maoli, i nativi hawaiani ~

I Kānaka Maoli (persona vera, nel senso di persona nativa hawaiana autentica), sono le persone che compongono il popolo aborigeno delle isole Hawaii.

Il loro primo arrivo nell’arcipelago risale probabilmente al 300 d.C., quando un gruppo di polinesiani partito dalle Isole Marchesi vi approdò a bordo di waka (canoe).

Nei secoli successivi, al primo gruppo di residenti si mescolarono le persone provenienti da altre ondate migratorie, soprattuto di origine thaitiana.

Questo pot-pourri di persone polinesiane, ha dato vita al popolo delle Hawaii: i Kānaka Maoli.

Il popolo della terra

Politeisti, fortemente legati alla terra e alla famiglia, i nativi hawaiani svilupparono una società suddivisa in classi sociali, con capi e famiglie di alto rango che gestivano le terre e la produzione delle risorse.

L’arrivo di James Cook nella seconda metà del 1700 segnò però il punto di svolta: il capo hawaiano Kamehameha I, aiutato anche dalla novità delle armi europee, unificò tutte le isole in un unico regno e diede inizio alla prima dinastia di sovrani hawaiani.

Hawaii, isole che piacciono a tutti

Dopo i polinesiani giunti da lontano, le isole iniziarono così a suscitare l’interesse di europei e americani.

All’inizio del XIX secolo la flotta baleniera americana prese l’abitudine di fermarsi qui, per svernare. Fu poi il turno di esploratori, commercianti, avventurieri e missionari. Strade percorse da carrozze trainate da cavalli (prima inesistenti), abitazioni, costumi, religione, usanze e attività produttive vennero progressivamente modificati.

Alla fine del 1800 il Regno delle Hawaii fu rovesciato da un comitato voluto da Dole (parente di quei Dole famosi per la frutta), guidato dalle famiglie dei “Big Five” (discendenti dei missionari che detenevano il controllo dell’industria hawaiana dello zucchero) e sostenuto dagli Stati Uniti (a cui probabilmente non era bastato l’acquisto del porto di Pearl Harbor).

Meta che evoca immagini contrastanti di rovinosi attacchi e magnifici viaggi esotici, le Hawaii restano la casa dei Kānaka Maoli, popolo che, a volte incoraggiato dall’interesse dei turisti, conserva la forza di preservare con orgoglio la propria identità.

- HAI CARICATO TUTTO -

Potrebbe interessarti anche

JESSICA | JULIET IN ZENA
Dall'Asia al Pacifico (con sconfinamenti), racconto e illustro culture e angoli di mondo tra pensieri scompigliati, progetti e litri di tè + curo la collezione del WASHI-NINGYŌ PROJECT